stand for ukraine
make russia pay manifestazione roma 13 giugno

Make Russia Pay, manifestazione a Roma il 13 Giugno 2024

Make Russia Pay è il grande movimento che ha come scopo quello di influenzare i governi dell’alleanza atlantica per approvare l’utilizzo dei fondi russi congelati nei paesi del G7 (oltre 300 miliardi di dollari) in favore dell’Ucraina. Potrebbero (e dovrebbero) essere assets fondamentali per armare la resistenza di Kyiv nella guerra contro l’invasore terrorista russo. Ricordiamo che le recalcitranti banche centrali che si oppongono a questo progetto dovrebbero comprendere che tenere in pancia i fondi provenienti dalla mafia russa non è un valore, ma solo un disonore ed un danno per l’occidente tutto (oltre che ovviamente per l’Ucraina, ma che ve lo dico a fare).
Detto questo il movimento Make Russia Pay arriva in Italia in occasione del G7 con una manifestazione a Roma il 13 Giugno in Largo Gaetana Agnesi. Se siete di Roma e dintorni non potete mancare!

Make Russia Pay, tutti a Roma il 13 Giugno!

13 Giugno 2024 - Make Russia Pay

Roma, Largo Gaetana Agnesi - Dalle ore 14.00 alle ore 16.00

make russia pay manifestazione roma 13 giugno

La manifestazione Make Russia Pay si svolgerà dalle 14 alle 16 a Roma in Largo Gaetana Agnesi il 13 Giugno 2024. Se anche voi volete che la russia paghi per i colossali danni creati in Ucraina fai sentire la tua voce e partecipa, questa sarà l’occasione giusta per mandare un messaggio ai leader del G7 presenti in Italia.

Dove si svolgerà la manifestazione Make Russia Pay di Roma

Firma la petizione di Make Russia Pay

E’ sempre attiva la petizione online #MakeRussiaPay istituita dal CCL, Center for Civil Liberties, un ente fondato nel 2007 per la promozione e salvaguardia delle libertà civili e dei diritti umani che nel 2022 è stato insignito con il Premio Nobel.

Con questa petizione, Noi chiediamo ai leader del G7 e degli Stati membri dell’UE di intraprendere le azioni immediate e globali per:
– creare una coalizione congiunta G7 ed UE per confiscare i beni russi e dimostrare l’unità delle democrazie mondiali e portare la Russia alla responsabilità;
– dichiarare la propria disponibilità a lavorare sulla confisca dei beni russi per un valore di 300 miliardi di dollari;
– confiscare beni RCB per un valore di 300 miliardi di dollari e fornire questi fondi all’Ucraina, garantendo giustizia, scoraggiando ulteriori aggressioni e fornendo all’Ucraina le risorse necessarie per la sua autodifesa.
Il denaro russo dovrebbe salvare l’Ucraina già ora. Russia must pay!”

Potrebbe interessarti anche
PsyHelp UA, aiuto psicologico gratuito per ucraini
aiuto psicologico per ucraini

PsyHelp UA aiuta gli ucraini in difficoltà psicologia offrendo consulenze gratuite.

Yellow Blue, aiuta l’Ucraina comprando vestiti
Yellow Blue Ucraina

Yellow Blue è un'impresa nata a poche settimane dall'inizio del conflitto per sostenere con i ricavi l'Ucraina nel resistere all'invasore russo.

B4Ukraine, per un business etico fuori dalla russia
B4Ukraine

B4Ukraine opera a livello internazionale per spingere le aziende occidentali ad uscire dal mercato russo, finendo di pagare tasse ai criminali internazionali del cremlino

Anonymous Italia Team vive e lotta insieme a noi contro la propaganda russa

Anonymous Italia Team è il nostro IT Army del cuore. Il gruppo ha già all'attivo diverse operazioni contro i propagandisti filorussi italiani. E la lotta continua...