stand for ukraine
roma manifestazione romanovsky

MANIFESTAZIONE ANNULLATA: Manifestazione a Roma per il concerto di Romanovsky all’Università La Sapienza

Il giorno 23 Gennaio all’Università La Sapienza di Roma si terrà l’oltraggioso concerto del pianista filorusso Romanovsky, fatto ancora più grave dato che avverrà all’interno di uno spazio istituzionale di Roma come l’aula magna dell’università. In contemporanea è stata organizzata proprio davanti all’aula magna de La Sapienza una manifestazione di protesta contro la concessione del palco ad un propagandista di putin, che nel 2022 suonò per l’esercito russo di fronte al teatro della città martire di Mariupol diventato ormai una tomba per centinaia di innocenti civili ucraini. Quindi l’appuntamento con la manifestazione è alle ore 19.30 del giorno 23 Gennaio 2023 a Roma in Piazzale Aldo Moro.
La manifestazione è stata organizzata dall’associazione Liberi oltre le illusioni in collaborazione con altre associazioni della società civile in difesa del popolo ucraino. Le sigle partecipanti saranno:
Associazione Cristiana degli Ucraini in Italia;
Comitato Ventotene;
Radicali Roma;
LibDem;
Associazione Malve di Ucraina;
Associazione Malva Ucraini di Ravenna;
Nadyia ODV Ucraini di Piacenza;
Slava Ukraini – Organizzazione di volontariato;

Stand for Ukraine.it sarà media partner della manifestazione.

 

Il perchè della protesta

La decisione di annunciare una manifestazione di protesta contro questo concerto di Romanovsky a Roma nasce dalla totale assenza di pensiero delle autorità di Roma sull’argomento. Nonostante sia il sindaco di Roma Gualtieri sia la rettrice dell’Università Polimeni siano stati più volte sollecitati sia da noi e da altre associazioni tra cui Liberi oltre le illusioni con delle lettere aperte per avere una loro presa di posizione, sia da parte della stampa locale che ha sollevato il malcontento in diversi articoli, nemmeno una parola è uscita dalle loro bocche, non una riga dai loro uffici stampa quantomeno per dissociarsi da questo evento, dimostrando un briciolo di compassione per un popolo, quello ucraino, che dal 2022 sta patendo le peggiori sofferenze a causa dell’invasione russa. Niente di niente. O al sindaco e alla rettrice non interessa minimamente questa guerra e non leggendo nessun tipo di giornale non sono informati su quanto la propaganda russa stia cercando di sfondare in Italia, oppure sembra che tutto sommato che a casa loro trovino palchi aperti e applausi chi sta dalla parte del criminale internazionale putin poi non gli deve dispiacere così tanto. A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. 

L'appuntamento con la manifestazione contro la propaganda russa a Roma

locandina manifestazione protesta romanovsky roma
La locandina della manifestazione di protesta per il concerto di Alexander Romanovsky a Roma presso l’Università La Sapienza.

Ricordiamo quindi l’appuntamento per dimostrare il nostro continuo supporto all’Ucraina in dissenso con le scelte delle autorità cittadine di permettere a propagandisti del regime sanguinario di putin di esibirsi nelle varie città d’Italia: a Roma il giorno 23 Gennaio 2024, ore 19.30 in Piazzale Aldo Moro, davanti all’aula magna dell’Università La Sapienza di Roma, in concomitanza con lo spettacolo di Alexander Romanovsky, il pianista filorusso che ha visto annullati i suoi concerti in giro per l’Europa ma che, a quanto pare, ha trovato in Italia una calorosa accoglienza da parte di sindaci e politici locali.

Difendiamoci dalla propaganda russa, dimostriamo che non abbiamo dimenticato o accettato il genocidio che il cremlino sta attuando in Ucraina.

Potrebbe interessarti anche
La sconfitta della propaganda russa, il declino de Il Testimone
film russo il testimone sconfitta della propaganda russa in italia

Ora possiamo dirlo, con buona pace di chi negherà l'innegabile, la propaganda del film russo Il testimone in Italia è stata sconfitta, anche se le proiezioni continuano.

La debole risposta dell’Unione Europea all’aumento della propaganda russa
propaganda russa unione europea

Uno studio della Commissione Europea certifica l'aumento della diffusione della propaganda russa in Europa. Le soluzioni purtroppo sono solo a parole.

Risposta al comunicato di Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma in riferimento all’evento con Romanovsky
iuc risposta stand for ukraine concerto romanovsky

La nostra risposta al comunicato di Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma riguardo il concerto di Romanovsky a Roma.

Il sindaco Dario Nardella contro la proiezione del film russo di propaganda Il testimone a Firenze
film russo il testimone sindaco nardella

Dura presa di posizione del sindaco di Firenze Nardella contro il Teatro Affratellamento che minaccia la proiezione della pellicola di propaganda